El Salvador – ‘Fondo Mujer’, credito e supporto alle donne imprenditrici per rafforzare intere comunità

Si é svolta il 3 maggio scorso a Usulután la fiera che ha presentato i principali risultati del programma di crediti "Fondo Mujer" finanziato dall'Agenzia e realizzato da UN Women / ONU Mujeres insieme al Ministero dell'Inclusione Sociale, controparte responsabile del programma "Ciudad Mujer", e alla Banca de Desarrollo de El Salvador, che gestisce operativamente il fondo di microcredito e il fondo di garanzia.

Hanno partecipato all'iniziativa la Segretaria di Inclusión Social, Vanda Pignatolla, la rappresentante UN, Ana Elena Badilla, la presidente della Banca de Desarrollo Mélida Mancia e il titolare della sede AICS Marco Falcone.

Attraverso il programma, attivo nelle sedi di "Ciudad Mujer" a Morazan e Usulután, è stato possibile assegnare crediti a donne imprenditrici che operano in diversi settori, dal commercio agli alimenti, dal tessile alla gioielleria, pelletteria, calzature e artigianato.

"Con il Fondo Mujer siamo riusciti a sostenere le attività di donne che da sempre sono escluse dal sistema finanziario perché vivono in zone ad alto rischio, o sono senza reddito e senza garanzia, o infine perché vivono in situazione di povertà" ha spiegato Vanda Pignato.

Fondo Mujer è un programma di crediti produttivi il cui obiettivo é sostenere le donne imprenditrici e titolari di aziende che vogliono espandere e migliorare le loro imprese, con un tasso di interesse preferenziale. Inoltre, il programma può contare su un fondo di garanzia a beneficio delle imprenditrici e titolari di aziende che non hanno alcun appoggio per poter richiedere un credito attraverso i canali tradizionali.

Tra le imprenditrici beneficiarie del Fondo Mujer è Mónica Romero, originaria del comune di Santiago de Maria e proprietaria dell’impresa Delicias de Papanán, che grazie al credito ha potuto avviare la registrazione sanitaria e il permesso di esportazione di caffè e cioccolato verso gli Stati Uniti e, a breve, il Canada.

"Siamo convinti che investire nell’empowerment economico delle donne contribuisca direttamente non solo al raggiungimento della parità di genere, ma anche alla crescita economica inclusiva e alla lotta contro la povertà -  ha detto il titolare della sede AICS, Marco Falcone. - Come Cooperazione italiana crediamo fermamente che il progresso delle donne significa progresso per tutti. Dare priorità alle donne non è un'opzione, è una necessitá!"

Oltre al vantaggio del finanziamento, le imprenditrici possono avvalersi  di una tariffa preferenziale e ricevere supporto per sviluppare il proprio business plan, ma anche formazione tecnica e assistenza per l'innovazione e lo sviluppo del proprio mercato.

"UN Women scommette sulle donne in quanto pilastri essenziali per migliorare le condizioni di vita delle intere comunità in cui vivono, oltre che delle loro famiglie. Invito le donne a continuare a partecipare e rafforzare le loro capacità di diventare agenti di cambiamento per le generazioni attuali e future " ha concluso la delegata di UN Women Ana Elena Badilla.

Click to open a larger map

 

Posted in ITA and tagged .