Bruxelles – Innovazione, cultura e imprese i temi dell’Agenzia agli European Development Days 2017

Investing in creativity: the future is now

Awakening beauty: a boost for stability and development

Inclusive business and the creation of development ecosystems

Il 7 e 8 giugno si terranno a Bruxelles, presso il complesso Tour & Taxis, gli European Development Days 2017, evento di risonanza internazionale sulle tematiche dello sviluppo e della cooperazione internazionale. Sarà l’11° edizione della grande manifestazione sulla Cooperazione allo sviluppo che riunisce annualmente i principali attori europei, pubblici e privati.

L'Italia sarà presente per la prima volta in tre sessioni di rilevanza cruciale. Si inizierà con un High level panel, il 7 giugno, dal titolo "Investing in creativity, the future is now: from human development to inclusive growth and sustainable societies ", organizzato insieme a British Council, Goethe Institut e altre dieci associazioni europee che si occupano del rapporto tra cultura, industrie creative e sviluppo. All'evento parteciperà il Viceministro Mario Giro.

Nel pomeriggio dello stesso giorno sarà la volta del laboratorio su "Inclusive business and the creation of development ecosystems",  realizzato insieme a De Lab e l' Inclusive Business Action Network, che vedrà la partecipazione del Direttore Frigenti insieme a Lucia del Negro di DeLab e Christian Jahn, direttore esecutivo di IBAN. In questa sessione si parlerà di partnership cross settoriali e innovazioni a impatto di sviluppo.

Per ampliare le reti dei soggetti impegnati in attività di cooperazione internazionale e promuovere l'innovazione nei metodi e nei contenuti, l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo intende coinvolgere anche le imprese profit, e lo farà per la prima volta nel 2017 con un bando dedicato che stanzierà 5 milioni di euro per iniziative proposte da imprese private profit o sociali. Si tratta di una novità assoluta, peraltro prevista dalla legge 125 del 2014 che include nei soggetti di cooperazione proprio le aziende profit del nostro Paese.

Infine, L’AICS sarà presente al Global Village con uno stand intitolato "Awakening Beauty" che mostrerà il supporto del talento italiano nelle iniziative di cooperazione di tutela del patrimonio culturale a rischio, insieme ai colori e alla ricchezza delle storie delle imprese culturali fatte nascere dal sistema della Cooperazione italiana.

Le giornate europee, dunque, saranno un evento di risonanza europea e globale, ma anche un'occasione per rinnovare partenariati, scambiare buone pratiche e promuovere la Cooperazione "made in Italy".

Posted in ITA and tagged .