Palestina – Microfinanza, dal 2016 erogati sette milioni di crediti per sostenere le piccole imprese

Il 15 e 16 maggio scorsi si è svolta a Gerico la prima conferenza sulla microfinanza in Palestina, inaugurata dal Governatore della città Majed Al-Fatiani, alla quale hanno partecipato il Console Generale a Gerusalemme Fabio Sokolowicz e la titolare della sede AICS di Gerusalemme Cristina Natoli, insieme a numerosi rappresentanti di organizzazioni internazionali e locali.

L’evento - organizzato congiuntamente dalla Palestine Monetary Authority e da Sharakeh, network locale di istituti di microfinanza - ha permesso di puntare l'attenzione su due tematiche: lo sviluppo della microfinanza e le migliorìe da introdurre nel quadro legale in vigore; l'introduzione di un sistema per misurare l’impatto socio-economico dei microprestiti sulle fasce più vulnerabili.

Il settore della microfinanza in Palestina movimenta circa 230 milioni di dollari e raggiunge 90.000 clienti, per la maggior parte donne, giovani e agricoltori su piccola scala. A partire dal 2013 la Cooperazione italiana è impegnata nel settore attraverso due iniziative, “Start Up Palestine” (21,8 milioni di euro) e “Financial Inclusion in Palestine” (2 milioni di euro), che intendono aprire canali di accesso ai servizi finanziari per i gruppi marginalizzati e fornire assistenza tecnica alla Palestine Monetary Authority, a sei istituti di microfinanza e alle cooperative dell'UCASC (Union of Agriculture Cooperatives for Saving and Credit).

Dal mese di febbraio 2016 sono stati erogati un migliaio prestiti, per un totale di 7 milioni di euro, a micro, piccole e medie imprese. La metà di queste imprese risultano promosse da donne; un quarto da giovani con meno di 30 anni); due terzi sono attive in aree rurali e un terzo riguardano attività in ambito agricolo.

Le iniziative si svolgono in partenariato con Cassa Padana BCC, Banca Popolare Etica, Federcasse, Fondazione Solidarete e Microfinanza s.r.l. che offrono servizi di accompagnamento alle controparti locali.

Il report Start Up Palestine Credit Line: Outreach, Impact and Way Forward presenta i principali indicatori sociali, economici e geografici relativi ai prestiti erogati, esaminando l’impatto della linea di credito sul mercato della microfinanza in Palestina. Sulla base dell’analisi quantitativa e qualitativa dei dati, il documento propone infine alcune raccomandazioni in vista della seconda fase della linea di credito, per altri 7 milioni di euro.

Click to open a larger map

Posted in ITA and tagged .