El Salvador – ‘Fondo Mujer’ al primo giro di boa, la soddisfazione delle donne imprenditrici

San Salvador - Sono stati presentati alla stampa il 18 luglio i risultati del primo anno di funzionamento del programma "Fondo Mujer" che mira a rafforzare l’emancipazione economica femminile all’interno del programma “Ciudad Mujer” del Ministero per l’Inclusione Sociale, con il sostegno dell'AICS e il contributo tecnico di ONU Mujeres/UN Women e della Banca de Desarrollo de El Salvador (BANDESAL). La presentazione delle attività, che hanno visto l'apertura di canali di accesso al credito per 81 beneficiarie oltre a servizi di formazione e consulenza, è stata presieduta dal titolare della sede AICS di San Salvador, Marco Falcone, e dalla Segretaria per l'Inclusione Sociale, Vanda Pignato, insieme alla rappresentante di ONU Mujeres Ana Elena Badilla e alla presidente di BANDESAL, Mélida Mancía.

Fondo Mujer, avviato nel 2016, è un programma di credito produttivo con un fondo di garanzia che intende sostenere le donne imprenditrici che desiderano sviluppare le proprie attività. Il fondo consente di accedere al credito, a un tasso di interesse preferenziale, a coloro che non hanno alcun supporto e che normalmente incontrano ostacoli nell'ottenere un finanziamento per motivi di età, mancanza di un garante o zona di residenza.

Falcone (AICS) ha osservato che iniziative come il Fondo Mujer confermano l'impegno della Cooperazione italiana per l'uguaglianza di genere attraverso il rafforzamento dei servizi nazionali per favorire l’autonomia economica e l'eliminazione della violenza contro le donne.

"Questo programma di prestito - ha detto Ana Elena Badilla (ONU Mujeres) - è costruito su un modello di finanziamento progettato esclusivamente per soddisfare le esigenze delle donne. Puntando sulle donne si contribuisce a progredire verso la parità di genere e la crescita economica inclusiva".

Nel corso dell'anno le donne interessate si sono recate agli sportelli di BANDESAL a Morazan e Usulutan, le due sedi dove si sviluppa il Fondo Mujer. A Morazan, sede di Ciudad Mujer, oltre all'accesso al credito le imprenditrici hanno potuto beneficiare di assistenza tecnica per sviluppare il piano d’impresa, di formazione in educazione finanziaria e leadership aziendale, così come di assistenza tecnica in materia di innovazione e inserimento nel mercato.

La Presidente di BANDESAL, Mélida Mancía, ha comunicato i principali risultati del fondo: nel primo anno di attività sono stati erogati 81 crediti per un importo complessivo di $ 127,875. I crediti sono stati concessi a donne imprenditrici in diversi settori: alimentare, tessile, gioielleria, pelletteria e calzature. "Fondo Mujer è la dimostrazione dell’impegno che come banca di sviluppo abbiamo preso con le donne imprenditrici che cercano di rafforzare la loro integrazione nel settore produttivo del nostro Paese" ha detto Mancìa.

I crediti erogati sono stati accompagnati da pagamenti puntuali e La Segretaria d’Inclusione Sociale, Vanda Pignato, si è congratulata con le imprenditrici per aver migliorato la propria autonomia economica.

Il 19 luglio, in omaggio alla dedizione delle donne imprenditrici e ai risultati ottenuti con i loro progetti, le 81  partecipanti al programma sono state premiate in una cerimonia a Ciudad Mujer - San Miguel. L’iniziativa ha voluto festeggiare il buon lavoro realizzato e incoraggiare altre donne a fare uso di questo programma innovativo. Nel corso della giornata sono stati assegnati alcuni premi, tra cui un viaggio in Italia per la Fiera del Levante.

Click to open a larger map

 

Posted in ITA and tagged .