Palestina – Resilienza, sostegno sociale, accesso all’acqua: Ong in azione nella Striscia di Gaza

Nell’ambito di un ampio intervento umanitario nella Striscia di Gaza destinato al supporto delle fasce più vulnerabili della popolazione, finanziato dall'Agenzia con un importo di 1,6 milioni di euro, le Ong EducAid e Cospe hanno realizzato azioni volte a rafforzare 21 Community Based Organizations in cinque governatorati della Striscia, con particolare attenzione alle capacità di risposta ai traumi dei gruppi più vulnerabili, persone con disabilità e donne.

L’iniziativa ha promosso l’attivazione di 32 cicli di peer-counselling, un metodo strutturato di intervento psicosociale caratterizzato da una relazione di aiuto che permette di attivare processi di empowerment individuale e di emancipazione sociale che si basa su alcuni elementi chiave: ascolto, comprensione empatica, rispecchiamento, concretezza, consapevolezza del corpo, lavoro con le emozioni e la fantasia, problem solving e pianificazione.

Circa 520 persone, nel corso del progetto, hanno partecipato a incontri di gruppo e individuali, attività di awareness, couselling e supporto psicosociale. Il progetto, inoltre, ha previsto l’apertura di 10 sportelli di supporto psicosociale per le donne; attività di coaching e aggiornamento professionale per 10 counselor e per altrettante figure di supporto; la realizzazione di workshop teatrali attraverso la tecnica dello story telling; campagne di informazione e sensibilizzazione finalizzate ad accrescere la consapevolezza delle comunità riguardo l’importanza della salute psicologica e, infine, la costruzione di un sistema digitale (web e mobile app) per segnalare casi di violazioni dei diritti delle donne e delle persone con disabilità.

Sempre nella Striscia di Gaza, oltre all'iniziativa di EducAid e Cospe sono stati realizzati altri tre progetti. Le organizzazioni Overseas e CISS hanno operato per migliorare la disponibilità e la qualità dell'acqua potabile grazie alla costruzione di un pozzo, la distribuzione di cisterne e di filtri domestici; Oxfam Italia ha effettuato interventi per migliorare l'accesso all'acqua potabile e le condizioni igieniche; GVC ed EducAid hanno rafforzato le capacità di resilienza e di accesso ai servizi di base nelle aree più vulnerabili del sud della Striscia.

Click to open a larger map

Posted in ITA and tagged .