Conversione del debito Italia-Albania: 4 milioni per 11 nuovi progetti

Tirana - Nell’ambito del quarto bando del Programma Italo-Albanese di Conversione del Debito (IADSA), il 18 maggio l’Ambasciatore Alberto Cutillo e il Ministro delle Finanze albanese, Arben Ahmetaj, hanno aggiudicato il finanziamento di 11 nuovi progetti che hanno ottenuto il maggior punteggio al termine del processo congiunto di valutazione. All’evento erano presenti gli undici sindaci assegnatari dei finanziamenti per i progetti selezionati, intervenuti insieme ai rappresentanti dei loro partner italiani e albanesi. Tra questi, i sindaci di grandi città, quali la capitale Tirana, Fier, Scutari ed Elbasan. Partner italiani dei comuni albanesi vincitori sono il comune di Bari, il comune di Trieste e le ONG italiane OXFAM Italia, CESVI, ENGIM, VIS Albania e IPSIA.

Nel suo intervento l’Ambasciatore Cutillo ha riaffermato il ruolo fondamentale dell’Italia nel sostenere l’Albania, laddove il Programma Italo Albanese di Conversione del Debito (IADSA) costituisce uno strumento efficace di cooperazione, contribuendo a creare sinergie tra soggetti albanesi e italiani, tra istituzioni pubbliche e i diversi segmenti della società civile. Inoltre, l’Ambasciatore Cutillo ha annunciato che i due governi hanno positivamente concluso i negoziati per la sottoscrizione di un nuovo accordo di conversione del debito per ulteriori 20 milioni di euro, finalizzati anch’essi a sostenere l’attuazione delle politiche sociali del governo albanese.

Gli 11 Progetti selezionati, finanziati a valere sui fondi della riconversione del debito per un importo di 4 milioni di Euro, sono finalizzati

  • a migliorare le infrastrutture scolastiche in tre diversi comuni albanesi, contribuendo ad eliminare le barriere architettoniche che impediscono l’accesso ai bambini e alle bambine diversamente abili;
  • a favorire l’inclusione sociale di minori diversamente abili;
  • a offrire servizi socio-sanitari agli anziani in difficoltà;
  • alla creazione in tre comuni albanesi di spazi attrezzati per favorire la socializzazione e per consentire ai ragazzi e alle ragazze di poter esprimere le loro potenzialità e la loro creatività;
  • a migliorare un insediamento Rom alla periferia della capitale Tirana per garantirne il pieno inserimento nel contesto urbano;
  • allo sviluppo territoriale e alla promozione del turismo responsabile e sostenibile in aree marginali di due comuni.

I suddetti interventi si vanno ad aggiungere ai 31 progetti già finanziati, per un totale di 11,7 milioni di euro. Di questi progetti, 13 sono stati già portati a completamento.

FASw

Tagged .