Libano – Una nuova ala per il Museo Nazionale di Beirut

Il 7 ottobre scorso nel Museo Nazionale di Beirut è stata inaugurata una nuova ala a cura della Cooperazione Italiana, nell’ambito del progetto “Miglioramento dell'offerta culturale del Museo Nazionale di Beirut: nuovo allestimento del basamento”. L'iniziativa intende contribuire in maniera importante alla valorizzazione del patrimonio culturale libanese.

L’esposizione presenta una prestigiosa collezione di reperti riguardante l'arte funeraria libanese nel corso dei millenni, dalla preistoria fino alla conquista islamica, con reperti del periodo mamelucco. Il percorso di visita conduce alla più grande collezione al mondo di sarcofagi antropomorfi e agli affreschi romani della Tomba di Tiro, restaurati grazie ad un precedente intervento della Cooperazione Italiana.

Partner locale del progetto è il Ministero della Cultura – Direzione Generale delle Antichità.

Hanno partecipato all’evento di inaugurazione il Ministro degli Esteri e Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni, il Ministro della Cultura libanese Araygi, l’Ambasciatore d’Italia in Libano Massimo Marotti e il Direttore della Sede AICS di Beirut Gianandrea Sandri, accanto a numerose autorità di Governo e rappresentanti della stampa locale ed estera.

L’Agenzia è stata rappresentata da Emilio Ciarlo, Capo Ufficio II Comunicazione e Rapporti Istituzionali, mentre il saluto del Direttore Generale Laura Frigenti è stato inserito in un booklet di presentazione dell’iniziativa.


Beirut, nel "museo scrigno" di una storia antica e tradizioni di convivenza
di Carlo Ciavoni (la Repubblica, 15 ottobre 2016)

L'Italia fa risplendere le meraviglie salvate dalle battaglie di Beirut
di Chiara Mariani  (Sette - Corriere della Sera, 21 ottobre 2016)

Beirut, un museo per rafforzare la pace in Libano
di Emanuele Bompan (Tuttogreen - La Stampa,  24 ottobre 2016)

Rassegna_stampa

Fare clic per aprire una mappa più grande

beirut-1

beirut2

beirut-museo

beirut-museo_02

beirut-museo_01

beirut-museo_03

Tagged .