Palestina – Si rafforza il sostegno all’Unità ministeriale per i Diritti Umani, con focus sui detenuti

Si è svolta a Ramallah l'11 maggio scorso la conferenza "The Harmonization of the Rehabilitation and Reform Centers Law n. 6/1998 with International Law" organizzata - sotto gli auspici del Primo Ministro Rami Hamdallah - dalla sede AICS di Gerusalemme in collaborazione con il Ministero palestinese della Giustizia. All’evento hanno partecipato il Ministro della Giustizia H.E. Ali Abu Diak, il Console Generale d’Italia a Gerusalemme Fabio Sokolowicz e la titolare della sede AICS di Gerusalemme Cristina Natoli.

La conferenza è stata l’occasione per analizzare il processo di armonizzazione del sistema giuridico palestinese con le convenzioni internazionali sui diritti umani, priorità definita nell’ambito della National Strategy of Justice and Rule of Law 2017-2022.

Nel corso dei lavori è stato ricordato il ruolo svolto dall’Italia nel settore giustizia grazie alle iniziative “Technical Assistance for the Establishment of a Human Rights Unit at the Ministry of Justice” e “Karama”, che assicurano l’assistenza tecnica della sede AICS di Gerusalemme alla Procura Generale palestinese per una piena ed effettiva tutela dei minori coinvolti nei procedimenti di giustizia minorile.

Il programma di assistenza tecnica per la costituzione di un’Unità per i diritti umani presso il Ministero palestinese della Giustizia è stato approvato nel 2009 ed ha raggiunto la piena operatività nel 2011. A partire da allora il programma ha consolidato le attività della Human Rights Unit in favore dei cittadini e delle fasce marginali e vulnerabili della popolazione, rafforzando le capacità dell’Unità rispetto all'allineamento del quadro legislativo e regolamentare locale agli standard internazionali e alle Convenzioni ratificate dalla Palestina.

In particolare, il programma si è focalizzato sul consolidamento dell’Unità attraverso interventi di formazione dello staff, con particolare riguardo a tecniche di monitoring, reporting e complaint handling, e azioni di accompagnamento dell’attività istituzionale attraverso metodologie "learning by doing". Gran parte del lavoro svolto finora ha riguardato l'esame di contestazioni per violazioni di diritti, con specifica attenzione al trattamento dei detenuti.

Fare clic per aprire una mappa più grande

Palestina – Si rafforza il sostegno all’Unità ministeriale per i Diritti Umani, con focus sui detenuti

Palestina – Si rafforza il sostegno all’Unità ministeriale per i Diritti Umani, con focus sui detenuti

Palestina – Si rafforza il sostegno all’Unità ministeriale per i Diritti Umani, con focus sui detenuti

Palestina – Si rafforza il sostegno all’Unità ministeriale per i Diritti Umani, con focus sui detenuti

Palestina – Si rafforza il sostegno all’Unità ministeriale per i Diritti Umani, con focus sui detenuti

 

Tagged .