Kenya – Indagini diagnostiche e studi di fattibilità per la gestione sostenibile dei rifiuti a sud di Nairobi

Lo scorso 7 giugno l’Ambasciatore d’Italia a Nairobi, Mauro Massoni, e il Direttore della divisione "Gestione e Funzionamento" del Programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani (UN-Habitat), Andrew Cox, hanno firmato un accordo che dà il via a un programma di studi di fattibilità e valutazioni di impatto ambientale e sociale (VIAS) per sostenere la gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti nella contea del Kajiado.

Con un contributo di 300mila euro a favore del dipartimento energia urbana di UN-Habitat, l’Italia intende sostenere il Kenya nella gestione dei rifiuti solidi urbani attraverso un approccio integrato che prenda in considerazione le necessità delle comunità locali, riconoscendo il ruolo fondamentale degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile numero 11 - Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri,duraturi e sostenibili - e 12 - Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo.

Nello specifico, l'accordo si propone di realizzare le seguenti attività: 1) realizzare un’indagine diagnostica sulla gestione dei rifiuti nella Contea del Kajiado; 2) eseguire studi finalizzati al decommissionamento della discarica illegale a Ngong; 3) eseguire uno studio di fattibilità per la costruzione della nuova discarica e di un impianto di trattamento dei rifiuti; 4) esaminare le tecnologie disponibili e applicabili per disegnare un sistema integrato di gestione dei rifiuti solidi urbani, eventualmente capace di produrre energia; 5) realizzare una strategia integrata per la gestione dei rifiuti a Ngong.

• UN-Habitat - Call for expression of interest

 

Fare clic per aprire una mappa più grande

 

Tagged .