Albania – Coinvolgere la diaspora, a partire da quella in Italia, per lo sviluppo sostenibile del Paese

Tirana - Con oltre 1,4 milioni di cittadini albanesi residenti all’estero, principalmente in Italia e in Grecia, ma presenti in tutto il mondo, la diaspora albanese rappresenta una grande opportunità, ancora poco sfruttata. La sfida è creare un ambiente che incoraggi e sostenga il coinvolgimento degli espatriati attraverso lo scambio e la condivisione di buone pratiche, esperienze e talenti per lo sviluppo del Paese.

In questo scenario l’Organizzazione Internazionale per il Migranti ha annunciato il lancio di un programma dedicato alla valorizzazione e al coinvolgimento della diaspora albanese per lo sviluppo sociale ed economico dell’Albania. Il programma è finanziato dalla Cooperazione italiana, con il sostegno politico del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e il supporto operativo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Implementato da OIM, in collaborazione con i ministeri albanesi per l’Europa e gli Affari Esteri e dell’Economia e delle Finanze, il programma Engaging the Albanian Diaspora to the Social and Economic development of Albania avrà la durata di tre anni e sosterrà il governo albanese in ogni fase del coinvolgimento e della valorizzazione della diaspora.

L'iniziativa è stata ideata con particolare attenzione al sostegno della diaspora nell'attivazione di investimenti, start-up e nella creazione di nuova occupazione in Albania. Tra le azioni principali saranno creati un piano per dare impulso agli investimenti, denominato Connect Albania, e un fondo speciale per le start-up aperto ai migranti di seconda generazione che vogliano investire in Albania. Focus principale del programma sarà la diaspora in Italia, che comprende oltre 500mila cittadini albanesi.

In occasione del lancio del programma l’ambasciatore italiano in Albania Alberto Cutillo ha evidenziato il ruolo positivo che la diaspora può svolgere: “I migranti hanno talenti e conoscenze che non vanno disperse. Sono un asset fondamentale per lo sviluppo dei nostri Paesi. Entrambi, Albania e Italia, beneficeranno della loro valorizzazione.”

Il Ministro per la Diaspora albanese Pandeli Majko ha sottolineato il potenziale inesplorato dei tanti cittadini albanesi residenti all’estero: “Il programma finanziato dall’Italia ci darà l’opportunità reale di mettere a frutto le immense potenzialità della nostra diaspora. Per questo è per noi di fondamentale importanza.”

“Si tratta di un progetto innovativo, di un punto di svolta - ha aggiunto il titolare della sede AICS di Tirana Nino Merola - e offrirà un modello di sviluppo sociale ed economico a tutti i livelli. Solo per citare due esempi concreti, potrà avere un impatto sulle comunità nei settori del turismo sostenibile e dell'agroalimentare.”

La direttrice OIM a Tirana, Alma Jani, ha spiegato che il programma diventerà un ponte istituzionale per trasferire conoscenze e buone pratiche, mettendole a disposizione dello sviluppo sostenibile dell’Albania: "Le competenze della diaspora saranno mappate e messe in contatto con i bisogni delle rispettive realtà locali, con le strategie e i piani di azione del Governo.”

• Info: iomtiranadiaspora@iom.int

Click to open a larger map

 

Posted in ITA and tagged .