Sudan – Lotta alla malnutrizione, l’Italia guida il SUN network a fianco delle istituzioni locali

Khartoum - Nell’ambito del movimento Scaling Up Nutrition - SUN, il 12 giugno scorso si è riunito presso gli uffici dell’AICS di Khartoum il network dei donatori. Oltre all’Italia, che ricopre nel Paese il ruolo di Donor Convenor, hanno partecipato la Delegazione dell’Unione Europea, ECHO, USAID, la Norvegia e i Paesi Bassi.

L'incontro si è svolto a ridosso del workshop dei Donor Convenors del SUN che si è svolto lo scorso 8 giugno a Lilongwe, Malawi, il cui obiettivo era quello di rendere la lotta alla malnutrizione il cardine dell’agenda politica dei Paesi con alto tasso di malnutrizione. La sfida colta dai donatori è stata quella di porsi come veri partner lasciando piena ownership alle istituzioni dei Paesi coinvolti affinché diventino promotori del proprio sviluppo. Nel corso della riunione è stata posta al centro dell’attenzione la grave insicurezza alimentare che sta colpendo il Sudan, dove 3,5 milioni sono a rischio di malnutrizione.

Il SUN Donor Network si è pertanto interrogato su come poter contribuire alla discussione politica con le istituzioni sudanesi in maniera propositiva e promuovere interventi efficaci in risposta alla crisi che sta inasprendo le condizioni di vita delle fasce più vulnerabili della popolazione.

Il Movimento SUN è nato nel 2010 per dare impulso alla lotta globale contro la malnutrizone ed ispirare i governi, la società civile, le Nazioni Unite, i donatori, il settore privato e il mondo accademico a trovare insieme nuove soluzioni al problema, in linea con in linea con l’obiettivo 2 degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. I pilastri tematici del SUN sono il ruolo della buona nutrizione come motore dello sviluppo umano e della crescita economica inclusiva, l’eliminazione della fame e il raggiungimento della sicurezza alimentare. Inoltre, si dà ampio spazio al problema del sovrappeso e dell’obesità che, al pari della denutrizione, vanno affrontate con urgenza in quanto rappresentano anch’esse un grave problema di sanità pubblica, anche dei Paesi di medio e basso reddito.

La Cooperazione Italiana svolge il ruolo di SUN Donor Convenor per il Sudan in piena continuità con la particolare attenzione dell’Italia a questi temi, come dimostrano eventi internazionali di primo piano come l’Expo Milano del 2015, il G7 di Taormina del maggio 2017 e il Summit Internazionale sulla Nutrizione e Sicurezza Alimentare di Milano, lo scorso 4 novembre.

Sudan National Nutrition Strategic Plan 2014-2025

Click to open a larger map

 

Posted in ITA.