Etiopia – ‘Mirage’, una serie tv per ripensare la migrazione e riflettere sui rischi che può comportare

Addis Abeba - E' andata in onda l'8 dicembre scorso, sul canale nazionale FANA TV, la prima puntata della serie televisiva "Mirage" prodotta dall'Agenzia e dall'Organizzazione Internazionale delle Migrazioni in collaborazione col Teatro Nazionale Etiopico. L’obiettivo dell'iniziativa è quello di sensibilizzare il grande pubblico sui rischi legati alla migrazione irregolare attraverso le storie di giovani migranti e potenziali migranti, provenienti da varie zone del Paese, che raccontano in modo vivido e realistico il proprio vissuto. Un vissuto fatto di grandi aspettative e altrettanti pericoli, che può anche incontrare opportunità inattese nella propria terra.

La serie TV, composta da 13 episodi in programmazione il sabato alle 18.30, è stata presentata il 3 dicembre scorso al Teatro Nazionale Etiopico con una cerimonia alla quale hanno partecipato l'ambasciatore d’Italia ad Addis Abeba Arturo Luzzi, il titolare della sede AICS di Addis Abeba Tiberio Chiari, il Capo dell'Unità di Gestione delle Migrazioni di OIM, Malambo Moonga, e il rappresentante del Teatro Nazionale, Befekadu Kefelegn. La redazione di FANA TV, insieme ad altre testate locali, ha partecipato all'evento, registrato la cerimonia e intervistato i principali relatori e i protagonisti.

"Il progetto Working with the Ethiopian National Theatre to combat irregular Migration in Ethiopia - ha detto Chiari - ha l'obiettivo di contribuire agli sforzi del governo etiopico per disincentivare la migrazione irregolare attraverso una serie di messaggi da trasmettere attraverso la TV che intendano modificare la percezione dei potenziali migranti nei confronti della migrazione irregolare e dei grandi rischi che comporta. La serie televisiva avrà un'ampia diffusione, ben superiore al pubblico dei potenziali migranti e alle comunità di appartenenza."

Nel corso dell’evento si è svolta anche una sessione di domande e risposte che ha coinvolto gli attori e il regista della serie ed è stata allestita la mostra fotografica Give me a reason con le immagini di Annalisa Vandelli. Si tratta della mostra prodotta dall'Agenzia nel 2016-2017 nell'ambito del primo programma di emergenza indirizzato a rispondere alle cause profonde della migrazione irregolare.

Mirage - Press release

Fare clic per aprire una mappa più grande

Tagged .