Prima riunione del comitato tecnico – scientifico del Programma “Il Partenariato della Conoscenza”

Il 15 aprile si è svolta presso la sede fiorentina dell’Agenzia la prima riunione del comitato tecnico – scientifico del Programma “Il Partenariato della Conoscenza”.

Un momento importante che ha visto la partecipazione di 17 università, riunite per affrontare in maniera coordinata l’inizio del prossimo anno accademico, dove si prevede l’arrivo di circa 100 studenti, provenienti da Senegal, Niger, Etiopia, Afghanistan, Sudan, Bolivia, Palestina, Mozambico, Tunisia, Kenya, Cuba, Giordania, El Salvador e Libano, che beneficeranno delle borse di studio finanziate dall’Agenzia.
L’offerta formativa, un totale di 71 borse di laurea magistrale e 27 di dottorato, è articolata su quattro piattaforme: 1) Sviluppo rurale e gestione del territorio, 2) Sanità e Water Sanitation and good Hygiene, 3) Energia Sostenibile, ambiente e innovazione industriale, 4) patrimonio culturale e turismo sostenibile. Per ogni piattaforma l’offerta didattica si declina in singoli corsi di laurea offerti in lingua inglese da differenti università.

La selezione degli studenti delle lauree magistrali si sta concludendo in questi giorni e quindi a breve sarà definitiva la lista dei candidati selezionati che inizieranno il loro percorso di studio a fine settembre. Per le borse di dottorato è ancora aperta la possibilità di fare domanda, che terminerà il 20 maggio.

Oltre a creare opportunità di alta formazione e di ricerca, il Partenariato della Conoscenza ha l’obbiettivo di fornire all’AICS uno strumento per rafforzare il dialogo con il sistema universitario italiano e per riflettere in maniera coordinata e durevole sulle politiche e le azioni di sviluppo più efficaci in funzione dell’Agenda 2030.
L’incontro di ieri è stato sicuramente un punto d’inizio di questo percorso, una grande scommessa verso il futuro investendo su un bene prezioso: il capitale umano. La forte convinzione che la conoscenza possa davvero essere promotrice dello sviluppo.