L’Italia a fianco delle famiglie cubane colpite dal devastante tornado

L’Italia ha donato 122.700 dollari per aiutare le famiglie maggiormente colpite dal devastante tornado che si è abbattuto su L'Avana il 27 gennaio scorso, provocando il crollo di più di 8.000 case e lasciando 200 persone ferite.

La donazione italiana è stata utilizzata per acquistare 45 tonnellate di olio vegetale che, insieme a riso e fagioli, fanno parte dei pacchetti alimentari preparati dal World Food Programme per contribuire alla sicurezza alimentare e nutrizionale della popolazione, molto compromessa in questo disastro.

"Purtroppo, l'Italia sa cosa significa essere colpiti da calamità naturali", ha detto Tancredi Francese, consigliere dell'Ambasciata Italiana a Cuba, venerdì 10 maggio durante la cerimonia di consegna presso il Centro di Distribuzione di Habana Vieja “ed è per questo che abbiamo sviluppato un grande sentimento di solidarietà nelle situazioni di emergenza: è con questo spirito che doniamo questo contributo che siamo certi che raggiungerà le mani dei cittadini cubani, perché è loro che vogliamo aiutare in questo momento di difficoltà."

L'operazione prevede la consegna di un totale di 290 tonnellate di cibo a 9755 famiglie (36 libbre di riso, 18 di fagioli e 5 litri di olio per famiglia) durante i prossimi due mesi. I pacchetti alimentari saranno distribuiti come complemento al paniere di base nelle sei aree della capitale cubana più gravemente colpite dal tornado: Regla, Ten de Octubre, Guanabacoa, Cerro, Habana del Este e Marianao.

Carlos Fidel Martín, direttore della Direzione di Organismi Economici Internazionali (DOEI) del Ministero del Commercio Estero e degli Investimenti Stranieri (MINCEX), ha sottolineato la gratitudine al governo italiano e all'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo per l’importante donazione: "Questo è un esempio della solida collaborazione che esiste tra il governo cubano, il sistema delle Nazioni Unite e gli organismi di cooperazione accreditati nel paese", ha detto durante la cerimonia.

Hanno ringraziato il Governo Italiano per l’aiuto e il supporto anche Consuelo Vidal, Coordinatrice Residente del Sistema delle Nazioni Unite a Cuba, e Paolo Mattei, rappresentante del World Food Programme. Quest'ultimo ha anche sottolineato la generosa e costante collaborazione dell'Italia con i programmi del WFP relativi alla sicurezza alimentare e nutrizionale, un settore che è sempre stato una priorità per il governo italiano.

 

 

 

 

Posted in ITA.