Visita della Vice Ministra Del Re e del Direttore dell’AICS Maestripieri in Etiopia

Si è conclusa la missione del Direttore dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), Luca Maestripieri, che si è recato in Etiopia dal 19 al 21 giugno 2019. L’Etiopia rappresenta una priorità per la Cooperazione Italiana che opera nel paese da oltre 40 anni.
La missione ha rappresentato per il Direttore un’opportunità per incontrare lo staff della sede di Addis Abeba dell'AICS e conoscerne meglio le attività e i settori prioritari, soprattutto in vista della nuova programmazione paese per il triennio 2020-2022.

Durante il viaggio, il nuovo Direttore ha potuto partecipare insieme alla Vice Ministra degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, a due eventi chiave per la promozione dello sviluppo dell’Etiopia: la settima Assemblea Annuale di RES4Africa (Renewable Energy Solutions for Africa) tenutasi ad Addis Abeba e la conferenza “Ethio-Italian Business Forum” organizzata dall’Ambasciata d’Italia in Etiopia e dal locale ufficio ICE. Alla conferenza di RES4Africa, Maestripieri ha sottolineato l’impegno dell’Agenzia nel settore dell’energia.

 

 

Il Direttore ha anche potuto incontrare il Direttore della Cooperazione della Delegazione dell’Unione Europea in Etiopia, Erik Habers, e i rappresentanti delle Organizzazione della Società Civile (OSC) che operano nel paese. Ha anche partecipato all'inaugurazione della mostra “A Passage to Eritrea and Ethiopia” curata dal fotografo Antonio Politano, che si è tenuta all’Istituto Italiano di Cultura alla presenza dell’Ambasciatore Arturo Luzzi e della Vice Ministra Emanuela Del Re.

Il viaggio ha anche costituito un’occasione per conoscere meglio alcuni dei progetti finanziati dal Governo italiano tramite l’Agenzia. In particolare, il Direttore ha visitato EIFCCOS (Ethio-International Footwear Cluster Cooperative Society), uno dei cluster modello della pelle ad Addis Abeba che sta beneficiando del Progetto di Assistenza Tecnica per lo Sviluppo dell'industria del Pellame in Etiopia - Nuova Fase per cui l’Italia ha stanziato 2.8 ml di Euro, e dove è stato inaugurata, lo scorso 13 maggio, una nuova linea di produzione di scarpe.

Nell'ultimo giorno di visita, il Direttore si è recato in Tigray, per un sopralluogo al campo di rifugiati eritrei di Hitsas, insieme alla Vice Ministra Emanuela Del Re, l’Ambasciatore Arturo Luzzi, e il Titolare di sede AICS, Tiberio Chiari. La visita è stata occasione per conoscere da vicino questa realtà e ha permesso d’incontrare i principali attori coinvolti nella gestione dei campi, ARRA (Agency for Refugees and Returnees Affairs) e UNHCR, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, e di visitare a titolo esemplificativo alcune delle attività che l'AICS realizza in favore dei rifugiati eritrei e delle comunità ospitanti nell'ambito
dell’Iniziativa di Emergenza a favore dei campi rifugiati eritrei e delle comunità ospitanti dell’area di Shire, regione del Tigray a valere sul Fondo Africa per un valore di 2MEUR.

Nel campo, il Direttore ha potuto visitare un centro di salute, nel quale la OSC Helvetas sta realizzando dei lavori per l’istallazione di un sistema di raccolta di acqua piovana e dove il progetto del VIS organizza corsi di formazione per il personale sanitario. Il Direttore ha poi proseguito visitando un pozzo perforato nel quadro del progetto di Helvetas e che è stato recentemente aperto alla comunità. In ultimo, il Direttore ha incontrato un gruppo di rifugiati beneficiari che stava partecipando ad un corso di formazione in micro-imprenditoria/servizi di sviluppo di attività di business, realizzato dal VIS.