Intervento di emergenza a favore dei bambini libici affetti da leucemia

Roma, 19 settembre 2019 - Sono atterrati ieri su un C130 dell’Aeronautica militare a Ciampino i primi quattro dei 14 bambini con gravi patologie ematologiche provenienti da Bengasi in Libia e che saranno curati dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù (OPBG), con cui l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo collabora alla realizzazione di questa iniziativa, che avrà una durata di due anni e il cui importo totale ammonta a 4 milioni di Euro.

I bambini sono stati accolti da una delegazione presieduta dalla Vice Ministra Emanuela Del Re con il Sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi, il Direttore Generale della DGCS del MAECI Giorgio Marrapodi,  il Vice Direttore dell'AICS Leonardo Carmenati e Mariella Enoc, Presidente dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Nei giorni successivi all’arrivo in Italia, l’Ospedale provvederà a pianificare il percorso clinico dei piccoli pazienti che saranno affidati alle cure degli specialisti del Bambin Gesù. Il progetto prevede inoltre attività di assistenza sociale e psicologica per i familiari e gli accompagnatori dei bambini ed il coinvolgimento di mediatori culturali di lingua araba, al fine di facilitare una corretta comunicazione dei familiari con il personale della struttura sanitaria. Verrà inoltre garantita l’organizzazione di attività di supporto e di inclusione scolastica per gli accompagnatori minorenni.