3 dicembre 2019 – Giornata mondiale della disabilità

L’AICS lancia la ricerca “Disabilità e cooperazione internazionale: partecipazione e inclusione. L’esperienza della cooperazione italiana 2016-2017

Oltre un miliardo di persone, ovvero circa il 15 per cento della popolazione mondiale, vive con una qualche forma di disabilità e l’’82% si trova nei Paesi in via di sviluppo.

Il 3 dicembre si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale della disabilità. In questa giornata, l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) lancia la ricerca:
Disabilità e cooperazione internazionale: partecipazione e inclusione.  L’esperienza della cooperazione italiana 2016-2017” promossa e realizzata  in collaborazione con CBM Italia Onlus e grazie al contributo di un Comitato Scientifico composto dal Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli (CISP), l’Università di Macerata e la Rete Italiana Disabilità e Sviluppo (RIDS) e con il supporto tecnico di AstraRicerche.

Novità della ricerca è il “marker” disabilità, uno strumento introdotto dalla Cooperazione italiana nel proprio sistema informativo nel 2014 che ha permesso di individuare in modo puntuale tutti i progetti che prevedono azioni in favore delle persone con disabilità identificando la percentuale di investimento finanziario dedicata.

I risultati della ricerca ci permettono di indirizzare la futura programmazione nel settore in modo ancora più puntuale e concreto dando seguito al percorso intrapreso dalla Cooperazione Italiana. Un percorso coerente e partecipativo che ci ha visto e ci vede leader nella promozione e protezione dei diritti umani in linea con la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità ratificata dall’Italia nel 2009.

Questo è quello che emerge dalla ricerca che ha evidenziato che l’82% degli interventi sostenuti dall’AICS è il risultato di una progettazione inclusiva che si avvale del confronto e dello scambio di esperienze e conoscenze di tutti incluse le persone con disabilità che debbono essere attori del loro futuro.

Una società inclusiva è una società senza barriere in cui ogni persona, senza distinzione, ha il diritto di partecipazione nella società su una base di parità con gli altri.

“Nessuno deve essere lasciato indietro!!!!!”

 


DISABILITÀ E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: PARTECIPAZIONE E INCLUSIONE  - L’esperienza della cooperazione italiana 2016-2017

 

Disabilità e cooperazione internazionale: partecipazione e inclusione. L’esperienza della cooperazione italiana 2016-2017 - sottotitoli in italiano

 

Disabilità e cooperazione internazionale: partecipazione e inclusione. L’esperienza della cooperazione italiana 2016-2017 - sottotitoli in francese

 

Disabilità e cooperazione internazionale: partecipazione e inclusione. L’esperienza della cooperazione italiana 2016-2017 - sottotitoli in inglese