Educazione alla cittadinanza globale – “Prendiamoci per mano: scuola in azione, società inclusiva in crescita”

Il progetto “Prendiamoci per mano: scuola in azione, società inclusiva in crescita”, promosso da CBM Italia Onlus, in collaborazione con diversi partner e cofinaziato da Aics, ha l’obiettivo di contribuire al rafforzamento di una società equa, solidale e inclusiva quale fondamento del benessere di una comunità, stimolando l’attivazione di studenti tra gli 8 e i 13 anni sulle tematiche della disabilità e della diversità culturale.

Da giugno 2019, CBM Italia, organizzazione capofila, lavora al fianco degli altri partner di progetto tra cui: CIES (Centro Informazione e Educazione allo Sviluppo), LTM (Gruppo Laici Terzo Mondo), UICI (Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti), ANIP (Associazione Nazionale Italia Pakistan) e STEP4 (impresa sociale di consulenza, servizi e progetti di educazione alla cittadinanza globale attiva).

Il progetto, attivo in 15 Istituti Comprensivi di cinque regioni italiane (Lombardia, Toscana, Lazio, Campania e Puglia), è nato per fornire a 1980 studenti e 180 insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo grado conoscenze e strumenti sui temi della disabilità e della diversità per stimolare l’assunzione di comportamenti inclusivi e solidali.

In seguito all’emergenza COVID-19 e alla conseguente chiusura delle scuole, i promotori hanno continuato a offrire un supporto a insegnanti, educatori, bambini e genitori, rimodulando le attività di progetto e sviluppandone di nuove.

a) Sono state convertite alcune delle attività del kit didattico: adattandole, arricchendole e digitalizzandole così da arrivare direttamente a casa degli studenti grazie alla facilitazione degli insegnanti.

b) I laboratori scolastici ed extra scolastici sono stati trasformati in video tutorial sui temi della disabilità, della diversità culturale e della discriminazione grazie all’impegno e alla professionalità degli educatori delle OSC e all’indispensabile intermediazione degli insegnanti.

c) Sono state previste due nuove attività di sostegno agli insegnanti: i) una help line dedicata per supportarli nella realizzazione delle attività didattiche e dei video tutorial; ii) dei training di sostegno psicologico per la gestione dello stress.

d) Gli eventi conclusivi dei progetti si trasformeranno in festival streaming che prevedono l’intervento di artisti, psicologi ed educatori.