Un successo per i nuovi Bandi dell’Aics

Oltre 50 idee innovative per il Bando profit e 70 proposte da Regioni e Comuni

L’Italia riparte e con lei anche la cooperazione. In verità le attività dell’Agenzia italiana per la cooperazione non si sono mai fermate ma dall’inizio della crisi del Covid è stato inevitabile un rallentamento e un rinvio delle scadenze e dell’avvio di nuovi bandi per progetti di sviluppo.

Si temeva che l’emergenza e le difficoltà rendessero difficile alle aziende, alle Regioni e ai Comuni cogliere le opportunità di sviluppo internazionale e promuovere idee di collaborazione o di business inclusivo e sostenibile.

Invece i risultati hanno confermato non solo la voglia di ripartenza e la proiezione internazionale del nostro Sistema di cooperazione ma anche l’ottimo lavoro fatto dall’Agenzia in questi anni.

Sono 54 le iniziative presentate per il “Bando profit e idee innovative”, con una dotazione di 5 milioni di euro, scaduto qualche giorno fa, in forte aumento rispetto agli anni scorsi, quadruplicate in confronto al primo e inedito esperimento iniziale.

Le imprese, nonostante gli ostacoli della pandemia covid-19 e la crisi economica, accolgono la sfida di sviluppare idee e modelli imprenditoriali innovativi, sostenibili e inclusivi nei Paesi partner della cooperazione italiana, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030.

E’ questo sicuramente uno sprone per rafforzare l’importanza del ruolo del settore privato nel sistema della cooperazione e dei partenariati con gli altri attori italiani e locali (OSC, Università, enti locali).

Ottima rispondenza ha avuto anche il Bando dedicato alla cooperazione territoriale, per il quale sono arrivate 70 proposte da parte di diverse Regioni e di numerosi Comuni, ben distribuiti sul territorio nazionale e di dimensioni e popolazione molto differente.

Anche in questo caso il partenariato con la cooperazione territoriale sta pian piano ritornando ad avere lo spazio che gli compete e l’Agenzia ha in animo, oltre al Bando che continua a riscuotere notevole successo, forme di coinvolgimento e partenariato strutturate che rafforzeranno il contributo e la partecipazione dei territori al Sistema della Cooperazione.