AICS partecipa alla PreCop26 di Milano

Molte le iniziative di PreCop26 che si svolge a Milano dal 28 settembre al 2 ottobre 2021, in preparazione della Cop26 di Glasgow dall’1 al 12 novembre.

Dal  28 al 30 settembre “#Youth4climate: Driving ambition
400 giovani da tutto il mondo affrontano le principali urgenze e priorità dell’azione per il clima lavorando intorno a quattro temi: 1) Youth Driving Ambition; 2) Sustainable Recovery; 3) Non-State Actors’ Engagement; 4) A Climate-Conscious Society.

Già in corso e fino alla fine dell’anno All4Climate - Italy2021, una serie di incontri e iniziative in tutta Italia per fare del 2021 l'anno dell'ambizione climatica.

L’Agenzia, a partire da martedì 28 settembre, ha avviato una campagna social con focus sul “Climate Change” che si svilupperà sia attorno alle attività che Aics svolge nei Paesi partner, che dei progetti ECG Educazione alla Cittadinanza Globale.


“Metti in circolo il cambiamento!”

Laboratori di comunità per la formazione e l’attivazione di soluzioni in chiave di sostenibilità sociale, economica e ambientale.  Metti in circolo il cambiamento è un progetto nazionale di Educazione alla Cittadinanza Globale con il sostegno dell'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics) e realizzato da LVIA, capofila, con Legambiente, rete nazionale di Confcooperative Piemonte, Comuni partner (Torino, Cuneo, Firenze, Borgo San Lorenzo, Unione Montana dei Comuni del Mugello, Palermo, Castelbuono) e dei Comune di Forlimpopoli e di Cesena che hanno riconosciuto il patrocinio.

La finalità delle azioni del progetto  è di accompagnare gli studenti delle scuole secondarie e giovani dai 18 ai 32 anni in un percorso formativo che approdi alla presa di coscienza di problemi globali relativi ai cambiamenti climatici e all’impatto ambientale dei processi dell’economia lineare.

 


In Marcia con il Clima: Giovani e Autorità Locali contro il Cambiamento Climatico
- Progetto Educazione Cittadinanza Globale - ECG

Finanziato da Aics, coordinato da Oxfam Italia e attuato con Centro Cooperazione Internazionale, Fondazione ACRA, We World, Marche Solidali, CISP e COPE, e con il sostegno di Regioni e Comuni  interessati dal progetto.

Tra le principali attività, la creazione di una piattaforma di data sharing  sugli effetti territoriali dei cambiamenti climatici, il lancio della campagna co-creata con i giovani  #2021: ultimachiamata, diffusa tramite eventi territoriali e online, una Marcia on line che ha coinvolto quasi 5.000 persone da tutta Italia, che ha permesso, in tempi di isolamento forzato, ai giovani di mostrare le molteplici sfaccettature di una lotta creativa contro i cambiamenti climatici.



Ilumina: accesso all’energia per lo sviluppo locale e l’empowerment delle donne - Mozambico

Gli interventi di accesso all’energia con su uguaglianza di genere e women empowerment acquisiscono una valenza particolare in un paese caratterizzato da relazioni di genere fortemente sbilanciate come il Mozambico. È in questo senso che si muove ILUMINA, un’iniziativa dell’AICS sede di Maputo realizzata in collaborazione con il Ministero delle Risorse Minerarie e dell’Energia del Mozambico ed affidata a Fondazione AVSI e COSV. L’intervento, favorisce l’uso di energie rinnovabili in ambito domestico, pubblico e produttivo attraverso diverse componenti:  A) sistemi fotovoltaici collettivi in due località nel nord del Mozambico per fornire elettricità ad abitazioni, scuole, centri di salute ed altri servizi; B) la promozione della vendita sussidiata di sistemi solari individuali per l’accesso all’energia anche alle popolazioni più isolate, C)  sistemi solari per irrigazione, conservazione e trasformazione di alimenti.
Una componente del progetto è rivolta alla produzione locale e vendita di sistemi efficienti per la cottura di alimenti, i così detti fornelli migliorati, un’attività con impatto diretto sui redditi di produttori e produttrici locali, sul risparmio familiare legato alla riduzione delle spese per combustibili, ed un significativo miglioramento delle condizioni domestiche in termini di salute e salubrità con riduzione delle ore di lavoro domestico a vantaggio principalmente di donne e ragazze.


Life Beyond Plastic: onde di cambiamento

Il progetto intende contribuire alla diminuzione dell’inquinamento dei mari attraverso azioni di sensibilizzazione, mobilitazione giovanile e attuazione di buone pratiche per ridurre l’inquinamento da plastica nei mari . Life Beyond Plastic coinvolge i giovani italiani all’interno del crescente movimento globale che sollecita governi e imprese ad adottare pratiche e modelli di economia circolare e di consumo sostenibile al fine di ridurre l’impatto antropico sulle risorse naturali.

Il progetto, realizzato con il sostegno di Aics, prevede la collaborazione con 10 partner: Caretta Calabria Conservation, Comune di Milano, Cooperativa Demetra Onlus, HelpCode Italia, Ingegneria Senza Frontiere Milano, Mani Tese Campania, Mani Tese Sicilia, Mondadori Scienza Spa ‐ Rivista Focus, MUSE - Museo delle Scienze di Trento, Università degli studi di Milano‐Bicocca.



MÁSCAFÉ 3 - Miglioramento della produttività e della qualità del Coffea Arabica L. nell’Oriente di Cuba

Mascafé è un programma della  sede Aics di L'Avana, articolato in diverse fasi, che ha come obiettivo la realizzazione di una strategia di sviluppo territoriale della Sierra Maestra, dove il caffè è il principale prodotto delle comunità montane, attraverso l’ottimizzazione della filiera del caffé e degli altri prodotti associati nelle piantagioni, fondamentali per la sicurezza alimentare. Il tradizionale sistema agroforestale, che permette di produrre caffé di alta qualità all'ombra di vari tipi di alberi da frutta, garantisce un alto livello di biodiversità ed è la miglior forma anche in termini di mitigazione dei cambiamenti climatici.

L'obiettivo del progetto è incrementare la produzione di caffè a Cuba e migliorare il tenore di vita dei produttori nelle comunità rurali di montagna. Le azioni portano a migliorare la sostenibilità e l’efficienza della catena produttiva del caffè Arabica di alta qualità e dei prodotti agroforestali consociati in 58 cooperative di montagna di 5 comuni dell’Oriente di Cuba.