16/10/16 – Giornata Mondiale dell’Alimentazione

La Giornata Mondiale dell’Alimentazione (GMA) è stata istituita nel novembre del 1979 e si celebra nella data del 16 ottobre, in cui ricorre l’anniversario della fondazione della FAO (16 ottobre 1945). Celebrazioni sono previste in oltre 150 Paesi per sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della fame del mondo.

Il tema scelto per l'edizione 2016 è "Il clima sta cambiando. L'alimentazione e l’agricoltura anche".

In Italia la celebrazione ufficiale si terrà venerdi 14 ottobre 2016 presso la FAO.

0213Porre fine alla fame, assicurare  la sicurezza alimentare e una migliore nutrizione, sostenere l'agricoltura sostenibile e promuovere azioni a tutti i livelli per combattere i cambiamenti climatici sono alcuni tra i fondamentali obiettivi che l’Agenda 2030 si ripromette di raggiungere entro il 2030. Il tema del cambiamento climatico sarà discusso in occasione dell'apposita Conferenza delle Nazioni Unite, COP 22, che avrà luogo dal 7 al 18 novembre 2016 a Marrakech, in Marocco.

Il tema "Il clima sta cambiando. Il cibo e l'agricoltura anche" evidenzia come l'alimentazione e l'agricoltura abbiano bisogno di adattarsi ai cambiamenti climatici in atto nel nostro pianeta, al fine di affrontare in modo sostenibile il problema della malnutrizione e, al tempo stesso, di ridurre il loro impatto sull’ambiente, ad esempio riducendo l’emissione dei gas serra o razionalizzando l’uso delle risorse idriche in agricoltura.

Sono 195 le nazioni impegnate a rispettare l’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici e ciò dovrebbe favorire il raggiungimento degli obiettivi sostenibili di sviluppo. Il 2016, infatti, è un anno di azione che dovrà dare impulso per raggiungere l'ambizioso traguardo di eliminare la fame dal pianeta entro il 2030 (Fame Zero).

Adattarsi ai cambiamenti climatici implica modificare il modo in cui il cibo viene prodotto e trasformato affinché il nostro pianeta rimanga sano e in grado di produrre il cibo di cui avremo bisogno in futuro, razionalizzandone il consumo e limitando le perdite e gli sprechi. Significa anche aiutare le popolazioni più povere e periferiche, che subiscono maggiormente gli effetti di tali cambiamenti, preparandole ad affrontare i sempre più frequenti disastri naturali, come la siccità o le inondazioni, per tornare in tempi brevi alla normalità, a fronte di eventi che non possono essere evitati. Occorre quindi adattare l'alimentazione e l'agricoltura in modo sostenibile. Come ben evidenzia l’Agenda 2030, la sostenibilità è fondamentale per assicurare un futuro al nostro pianeta che possa alimentare una popolazione crescente e fornire prospettive alle generazioni a venire.

In prossimità del 16 ottobre sono previste diverse iniziative che vedranno il coinvolgimento di numerosi soggetti nella celebrazione della GMA, tra cui la Cooperazione italiana. In evidenza, tra le iniziative, i due concorsi per le scuole promossi dalla FAO, di concerto con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che invitano gli studenti alla creazione di poster e video sul tema "Il clima sta cambiando. L'alimentazione e l'agricoltura anche". I vincitori saranno annunciati il 14 ottobre 2016 sul sito della Giornata Mondiale dell'Alimentazione, così come sui social della FAO, e saranno promossi a livello internazionale.

MIUR
Sempre in ambito di scuole primarie e secondarie lo stesso MIUR, insieme al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, propone di dedicare l'attività didattica del 14 ottobre 2016 al tema della GAM e incoraggia la partecipazione ai concorsi FAO.
.


download

Poster ufficiale

Opuscolo - Il clima sta cambiando. L'agricoltura anche

• Libro di attività per insegnanti e studenti

GMA_logo

gli eventi

9 settembre
Mantova, Festival Letteratura

FLM

• Festival della Letteratura, ore 10.00, Tenda Sordello

Nutrirsi in un nuovo clima
E’ uno dei maggiori problemi legati al cambiamento climatico e la sicurezza alimentare. Per rispondere adeguatamente alle pressanti necessità, i sistemi agricoli e alimentari dovranno diventare più resilienti, produttivi e sostenibili. Chiara Deligia, portavoce della Divisione Nutrizione e Sistemi Alimentari della FAO, illustra i diversi aspetti al centro della Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2016.

• Festival della Letteratura, ore 17.00, Palazzo Ducale

Nutrire il pianeta in un clima che cambia
Come sostiene Pavan Sukhdev, “oggi forse non esiste tema così ricco, profondo e complesso, e rappresentato in modo cosi povero, limitato e semplicistico, come il nostro cibo. Il mondo politico e i media affrontano tuttora la questione secondo categorie ormai desuete e limitandosi spesso al solo cambiamento climatico come fonte di tutti i mali. La cattiva gestione dei sistemi agroalimentari va analizzata secondo la prospettiva dell’equità e della distribuzione, non solo quella della produzione”. Cercando di anticipare al pubblico i temi affrontati dalla Giornata Mondiale dell’Alimentazione, si confronteranno su questi problemi Pavan Sukhdev (Eating Planet), Carlo Petrini, fondatore di Slow Food (Buono, pulito e giusto) e la giornalista Franca Roiatti (La rivoluzione della lattuga).

24 settembre
Maccarese, Fiumicino

BIO

Gara podistica competitiva per un percorso di 10 km e camminata di 3 km promossa da Bioversity International. La partenza, alle ore 16.00, è prevista dalla sede di Bioversity International in via dei Tre Denari 472/a, Maccarese (Fiumicino). La gara prevede il transito nel giardino del Castello di San Giorgio, la piazza principale e il vivaio di Maccarese. >> info

13 ottobre
Roma, Aranciera di San Sisto


L'incontro "Agricoltura, alimentazione e cambiamenti climatici", in programma il 13 ottobre all'Aranciera di San Sisto in via di Valle delle Camene 11 a Roma, costituisce un momento di valorizzazione della centralità delle Organizzazioni del Polo romano e del forte impegno dell’Italia su queste tematiche. Dopo la chiusura del seminario è prevista una cerimonia di proclamazione da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca degli scolari/studenti vincitori dei concorsi della FAO per i migliori poster e video sulla GMA.

14 ottobre
Roma, FAO

GMA_logo

• mattina - Celebrazione ufficiale della GMA.

• pomeriggio - I sindaci di oltre 100 città di tutto il mondo si incontreranno alla FAO per il secondo incontro annuale.  I sindaci che parteciperanno all’incontro si sono impegnati con il "Milan Urban Food Policy Pact", il primo protocollo internazionale che prevede per le città lo sviluppo di sistemi alimentari sostenibili che garantiscano cibo sano e accessibile a tutti, proteggano la biodiversità e riducano gli sprechi alimentari.

14 ottobre
Reggio C., Palazzo della Cultura

A Reggio Calabria la GMA sarà celebrata con un incontro istituzionale al Palazzo della Cultura, il 14 ottobre, a partire dalle 9:30.

Programma

15 ottobre
Bari, Teatro Petruzzelli

CIHEAM

Incontro pubblico al Teatro Petruzzelli di Bari per informare il pubblico e in particolare i giovani sui problemi legati all’alimentazione, a una cattiva distribuzione delle risorse, alle ricadute che un’errata gestione ambientale può avere sulla sfera alimentare. Gli interventi, curati dal CIHEAM, saranno intervallati da intermezzi musicali affidati all’organizzazione del Maestro Paolo Lepore, della sua Jazz Studio Orchestra e del suo Coro del Faro con Concerto per la Terra.

16 ottobre
Roma, Zero Hunger Run

Zero_Hunger

Zero Hunger Run - Run for Food è una corsa podistica di solidarietà e di raccolta fondi per sensibilizzare e mobilitare la società civile sull’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile 2030. La gara competitiva di 10 km e la passeggiata/corsa di 5 km si svolgeranno a Roma, con partenza nel viale delle Terme di Caracalla.

18 ottobre
Roma, CREA

CREA

Il Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l'analisi dell'Economia Agraria, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2016, organizza presso il Centro di ricerca per lo Studio delle Relazioni tra Pianta e Suolo in via della Navicella 4, a Roma, un evento per sensibilizzare i cittadini sull’importanza di una dieta sostenibile, sia per la salute umana sia per quella del pianeta, che si adatti ai cambiamenti climatici in atto.

24 e 25 ottobre
Firenze, CNR

CNR

Clima, Agricoltura e sicurezza alimentare: uno sguardo al futuro. In occasione del seminario del 24-25 ottobre promosso a Firenze dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, si terrà un dibattito con alcuni dei principali attori del settore agroalimentare appartenenti al mondo produttivo, al mondo della cooperazione, dei policy-maker e della ricerca.

Il 25 ottobre si terrà la Conferenza annuale del Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari, nel corso della quale gli Istituti afferenti al Dipartimento presenteranno le più significative attività di ricerca sul tema.

3 novembre
Roma, Università Roma 3

Roma_3

Durante l’evento, che si terrà presso la Sala Rettorale del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Roma 3, in via Ostiense, sarà affrontato il tema del diritto a un'alimentazione sicura e all’attuazione, sul piano internazionale, di importanti strumenti di soft law volti a promuovere i processi di produzione agricola sostenibile e la qualità nutritiva del prodotto agro-alimentare.

9 e 10 dicembre
Roma, Isola della Sostenibilità

Isola

L’evento "Isola della Sostenibilità", promosso da Enea, Crea, Cnr, Università La Sapienza, Università LUMSA, Università Link Campus, Luiss EnLabs, Aci, Aci Consult, Pomos, Agenzia Servizi Mobilità per Roma, Acquisti&Sostenibilità e Casi, sarà aperto al pubblico e si terrà a Roma presso il Salone delle Fontane (Eur). Protagonisti dell’iniziativa saranno l’agricoltura e l’alimentazione con un’intensa programmazione di laboratori sperimentali ed esposizioni, al fine di sensibilizzare il pubblico sui temi della produzione biologica, innovazione, sana alimentazione e buone pratiche per la salvaguardia dell’ambiente.

15 dicembre
Università di Torino, Campus Luigi Einaudi

Le politiche urbane del cibo come orizzonte per le politiche locali e di cooperazione internazionale
Urban food policies as a space for policies of local development and international cooperation

Giovedì 15 dicembre 2016, ore 15-19, Università degli Studi di Torino, Campus Luigi Einaudi, aula B3. Interverranno rappresentanti di MAECI-DGCS, AICS, FAO, IFAD, Milan Urban Food Policies Pact, Comune e Città Metropolitana di Torino, Slow Food.

Materiali di riferimento:

DANSERO-NICOLAREA, Dalle pratiche alle politiche: costruire gli spazi del cibo

YAMEOGO-DANSERO, Nutrire le città: la sfida dell’approvvigionamento alimentare di Ouagadougou tra organizzazione territoriale e sistema dei trasporti

GECO, Lasciarsi provocare dal mondo. Geografia e cooperazione allo sviluppo: una relazione antica, un dibattito attuale