CinemArena migrazione irregolare

Nel corso del 2016 e del 2017, in Burkina Faso e in Senegal, CinemArena è stato utilizzato per la prima volta per informare le popolazioni sui rischi e i pericoli connessi con la migrazione irregolare e sulle opportunità di lavoro create dai governi locali per i giovani che restano.

Dopo queste due prime campagne, nel 2018, in collaborazione con l’Organizzazione Internazionale delle Migrazioni (OIM) è stata lanciata una grande iniziativa di CinemArena tutta dedicata alla tematica migratoria, che è stata condotta in altre regioni del Senegal e in altri paesi africani particolarmente colpiti da questo fenomeno, quali Costa d’Avorio, Gambia, Guinea e Nigeria.

Viaggiando da un paese all'altro, la carovana di CinemArena si è fermata in diverse aree urbane e rurali dei 5 paesi selezionati, raggiungendo comunità particolarmente soggette al fenomeno migratorio e rivolgendosi non solo alle giovani generazioni ma anche alle famiglie, che di solito svolgono un ruolo chiave nella decisione del migrante di lasciare il proprio paese.

<!--01.01-->CinemArena migrazione irregolareDa settembre 2018 ad aprile 2020 sono stati realizzati eventi in 218 villaggi di 35 regioni africane che hanno raggiunto circa 150.000 partecipanti, offrendo esperienze uniche in luoghi in cui il cinema non è mai arrivato prima.

Le serate di CinemArena, che mettono sempre al centro le comunità promuovendone la partecipazione e sostenendo la coesione sociale e il dialogo intergenerazionale, hanno incluso workshop, spettacoli teatrali, danze e musica. Nel corso degli eventi sono stati inoltre distribuiti circa 1.500 specifici questionari a persone selezionate per sesso, fasce d’età, etc. che hanno permesso di elaborare uno studio per approfondire le cause della migrazione irregolare nel quale si conferma l’importanza del messaggio veicolato: nessuno sa dove siano l’Italia e l’Europa, molti migrano inseguendo il sogno della vita bella e facile in Europa e con un’una errata idea di El Dorado, che si è ormai radicata in molti africani.

Studio “Realtà e rappresentazione sociale dei flussi migratori verso l’Europa nell’Africa sub-sahariana Uno studio in 5 Paesi dell’Africa Sub-Sahariana”

Rapporto di sintesi

Rapporto di ricerca

Nota di sintesi sui principali risultati

Per realizzare le attività, questa campagna di CinemArena si è avvalsa di due importanti partnership: "Overland" e “Bambini nel Deserto”.

 

PROMOTORI E PARTNER DEL PROGETTO

Il MAECI (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale) e l'AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo) sono i finanziatori del progetto CinemArena, di cui OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni) è l'organismo esecutore.

 

Partner del progetto sono Overland ,la ONG Bambini nel Deserto - Cinéma du Desert (ONG fondata nel 2000 che realizza progetti e programmi di intervento nei paesi del Sahara e del Sahel ) e l’istituto di ricerca CODRES .