Palestina – Le scuole dell’infanzia della Cisgiordania incontrano quelle di Reggio Emilia, dallo scambio nasce il cambiamento

Ramallah – “Il bambino è sempre più al centro dell’azione delle nostre scuole.” In queste parole, scandite insieme dai partner del progetto “AEPIC – Alleanza per un’educazione inclusiva e di qualità della prima infanzia in Cisgiordania” si esprime il senso dell’iniziativa promossa da RTM – Reggio Terzo Mondo con il contributo dell’Agenzia.

AEPIC è stato concepito per contribuire al miglioramento della qualità e dell’inclusione nei servizi educativi per la prima infanzia in Cisgiordania. L’aumento della qualità dei servizi passa attraverso il potenziamento delle capacità di gestione e leadership dal parte del ministero palestinese dell’Educazione e il miglioramento delle competenze professionali del personale educativo, pubblico e privato, di ogni grado: insegnanti delle scuole d’infanzia, funzionari, supervisori distrettuali e dirigenti.

Grazie al progetto AEPIC il ministero palestinese dell’Educazione e sette scuole pilota di Betlemme hanno potuto avvicinarsi all’esperienza d’avanguardia del sistema educativo di Reggio Emilia e sperimentare cambiamenti nelle proprie scuole, ottenendo risultati importanti soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo degli spazi e dei materiali educativi, la progettazione della didattica e la relazione con le famiglie. Lo stupore negli occhi delle insegnanti palestinesi in visita alle scuole di Reggio Emilia e i cambiamenti da loro messi in atto, una volta rientrate a casa, rappresentano il patrimonio più prezioso di AEPIC.

La pubblicazione “Esperienze di cambiamento – Lo scambio come opportunità conoscitiva tra scuole dell’infanzia in Palestina e a Reggio Emilia” racchiude il percorso compiuto con le scuole d’infanzia palestinesi nel corso di tre anni di progetto. Il testo, presentato in Palestina nei giorni 26-28 aprile, è disponibile nella sezione materiale divulgativo anche in lingua araba e inglese.

Per maggiori informazioni, o per ricevere copie della pubblicazione, si può contattare RTM all’indirizzo info@rtm.ong.

 

Tagged .