Niger. Educazione di qualità per le donne di Diffa

A partire da marzo 2019, COOPI ha intrapreso un progetto di educazione in emergenza nella regione di Diffa (sud est del Niger), finanziato da AICS: “Promozione e diritto all’istruzione negata”, che ha conivolto oltre 21.000 bambini e adolescenti, che sono rifugiati, sfollati o appartenenti alle comunità ospitanti ai quali manca un luogo sicuro per l’apprendimento.

L’azione consolida i processi di empowerment (potenziamento) delle donne, centro nevralgico della famiglia e della società con un percorso che parte dall’infanzia per poi continuare e rafforzarsi durante l’adolescenza e che si completa nel momento in cui la donna diventa componente attiva della società: madre, lavoratrice, imprenditrice.

Questo percorso ha trovato rappresentazione anche in una serie di fotografie – è stato pensato e realizzato considerando l’educazione come lo strumento più potente per sviluppare autonomia e indipendenza nelle donne.


L’autrice di queste fotografie è Apsatou Bagaya, nata a Zinder (Niger) e vive nella capitale Niamey. La sua passione per la fotografia è stata approfondita attraverso molte esperienze in Benin e in Togo, dove ha studiato. Dopo gli studi in contabilità, ha svolto diversi mestieri prima di scegliere di diventare una fotografa professionista. Predilige documentari, ritratti e fotografia d’arte. Come donna nigerina e fotografa, per lei è importante rendere visibile il suo Paese attraverso la valorizzazione del suo patrimonio culturale e sociale.