Maestripieri (Agenzia cooperazione italiana): L’Agenzia della cooperazione non intende abbandonare nessuno, tantomeno il popolo Afghano

“Siamo solo in parte sollevati per l’arrivo dei nostri colleghi italiani a Fiumicino dopo aver evacuato la nostra sede in Afghanistan – dichiara il Direttore dell’Agenzia Italiana della Cooperazione allo Sviluppo, Luca Maestripieri – tuttavia la nostra mente e il nostro cuore sono ancora sulla pista dell’aeroporto di Kabul dove aspettano di partire centinaia di nostri amici e collaboratori afghani. Come ha già dichiarato chiaramente la Vice Ministra Sereni, d’intesa con il Ministero degli affari Esteri e con la Difesa che ringraziamo per quanto stanno facendo, faremo di tutto per portare in Italia anche loro. Le storie dei nostri colleghi appena sbarcati a Fiumicino ci colpiscono, non vogliamo che sia abbandonato nessuno, né in questi giorni né in futuro. Speriamo di ricostruire le condizioni per continuare a sostenere la popolazione Afghana.”