A Gibuti due giorni di eventi per rafforzare il know-how biotecnologico nel Corno d’Africa

Il Centre d'Etudes et de Recherche de Djibouti (Cerd) e l'International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology (Icgeb) hanno organizzato il primo evento dal vivo del progetto "Biotechnet - Enhancing biotechnology know-how in the Horn of Africa" a Gibuti, presso il Kempinski Palace, il 24 ottobre 2022, a cui è seguito, il giorno dopo, un workshop sulla biostatistica applicata 2 presso il Cerd. Agli eventi hanno partecipato circa 100 partecipanti provenienti da istituti medici e di ricerca di Gibuti e rappresentanti politici dei ministeri della Sanità e dell'Istruzione superiore. Durante i due giorni di eventi il progetto e le opportunità di collaborazione nel settore delle biotecnologie sono state presentate alla comunità scientifica locale.

Avviata nel novembre 2021, l'iniziativa Biotechnet è finanziata dall'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (Aics) e realizzata dall'Icgeb in collaborazione con l'Ethiopian Bio and Emerging Technology Institute (Betin) e il Cerd. L'Aics, era presente con i rappresentanti dell'ufficio di Addis Abeba, tra cui la titolare di sede Isabella Lucaferri.

"Siamo molto felici di sostenere il lancio di questa iniziativa a Gibuti, perché crediamo fermamente che lo sviluppo delle competenze e la formazione siano elementi essenziali per lo sviluppo di un Paese", ha dichiarato Lucaferri.

Il progetto Biotechnet promuove la formazione scientifica e mira a migliorare le competenze scientifiche di ricercatori e studenti di istituti di ricerca dell'Etiopia e di Gibuti nel campo delle scienze della vita, offrendo opportunità dedicate per borse di dottorato e di breve durata presso i laboratori Icgeb in Italia, India e Sudafrica; borse di ricerca collaborativa per istituire o potenziare laboratori nazionali e linee di ricerca nei settori della salute, dell'agricoltura sostenibile, delle biotecnologie industriali e delle energie rinnovabili; sostegno per l'organizzazione e la partecipazione a workshop ed eventi scientifici internazionali. Nel corso della giornata, i relatori hanno fornito una panoramica della ricerca e dei laboratori dell'Icgeb, delle procedure di candidatura a questi bandi e dei consigli utili per la presentazione delle domande.

Vittorio Venturi, coordinatore scientifico dell'Icgeb, ha tenuto una conferenza chiave sulla resilienza ai cambiamenti climatici e la sicurezza alimentare insieme a Fatouma Mohamed Abdoul-Latif, direttore dell'Istituto di ricerca medica del Cerd e Tarik Ainane, dell'Università Sultan My Slimane. Il giorno successivo, è stato organizzato al Cerd un workshop Biotechnet sulla biostatistica applicata, che ha fornito concetti teorici ed esercizi pratici. Il workshop comprendeva quattro moduli incentrati su diversi temi di statistica di base, introduzione alla statistica con il linguaggio di programmazione R, analisi delle componenti principali e analisi non supervisionata con R.

Gli eventi di Biotechnet sono stati ospitati come sessione parallela nell'ambito della conferenza internazionale Climate Change and Research: The path to sustainable adaptation and resilience, organizzata sotto il patrocinio del ministero dell'Istruzione superiore e della ricerca di Gibuti il 23-25 ottobre. Il progetto Biotechnet "consentirà infatti di avviare una nuova cooperazione scientifica tra i ricercatori di Gibuti e dell'Icgeb, rafforzando le competenze scientifiche nel campo delle biotecnologie e portando a soluzioni concrete per la biodiversità, la salute e lo sviluppo sostenibile", ha dichiarato Mohamed Jalludin, direttore generale del Cerd.

La titolare della sede Aics di Addis Abeba, Isabella Lucaferri
L'evento Biotechnet a Gibuti
Alcune partecipanti all'evento Biotechnet a Gibuti
Taggato , , , , , .