El Salvador – Donare il sangue è donare vita, col supporto dell’Agenzia nasce la prima associazione salvadoregna in materia di trasfusioni

San Salvador – Il 4 luglio scorso l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e l’Istituto Italo-Latino Americano (IILA) hanno accompagnato l’evento di apertura “Strategie interistituzionali per la promozione di una cultura della donazione volontaria del sangue” in occasione del lancio dell’associazione salvadoregna di donatori altruisti di sangue, ASDAS.

ASDAS è la prima organizzazione della società civile in El Salvador istituita con l’obiettivo di promuovere la donazione di sangue. Al fine di raggiungere questo obiettivo, ASDAS svolgerà attività di sensibilizzazione, educazione, promozione, sensibilizzazione ed orientamento.

All’evento hanno partecipato rappresentanti di IILA, di AICS e ASDAS. Marcella Veneziani della sede AICS di San Salvador ha sottolineato come “la Cooperazione italiana ha un approccio al settore sanitario basato su valori di solidarietà, equità e giustizia sociale che sono propri del nostro sistema sanitario. Per l’AICS la salute è un componente fondamentale dei diritti umani. Per questo motivo oggi celebriamo la costituzione dell’Associazione salvadoregno di donatori altruistici di sangue. Perchè crediamo nel diritto alla salute e nel valore della condivisione dell’esperienza delle best practicies, al fine di migliorare il livello di sicurezza e di aumentare la disponibilità di sangue in questi Paesi.”

L’evento si é svolto nell’ambito del progetto “Migliorare la sicurezza e la qualità trasfusionale in Bolivia El Salvador e Guatemala”, finanziato dall’Agenzia e indirizzato verso i tre Paesi dell’America Latina. Oltre all’IILA, i partner operativi del progetto di durata annuale sono l’Avis – Associazione Volontari Italiani Sangue e FIODS – Federazione internazionale delle organizzazioni di donatori di sangue.

Cristian Brisacani dell’IILA ha dichiarato che “questo progetto è nato col proposito di fornire ai Paesi beneficiari sistemi di trasfusione con strumenti per migliorare i loro standard di qualità e sicurezza. Tra questi strumenti possiamo considerare la creazione di ASDAS, un’associazione in grado di garantire la risorsa ‘sangue’ gratuitamente a tutti i cittadini salvadoregni, agendo in cooperazione con la rete nazionale delle banche del sangue del ministero della Salute del Salvador.”

L’iniziativa consiste nel trasferire l’esperienza e il know-how di tipo associativo e sanitario italiano ai contesti di riferimento del progetto attraverso il coinvolgimento della popolazione beneficiaria, per migliorare il livello di sicurezza e aumentare la disponibilità di sangue. Le attività previste si concentrano sulle componenti di formazione, in relazione sia allo sviluppo delle associazioni sia alle conoscenze tecniche e sanitarie per il miglioramento della qualità e della sicurezza del sangue trasfuso. Allo stesso tempo, l’iniziativa punta a semplificare la comunicazione all’interno dei sistemi trasfusionali – e tra questi e le associazioni – attraverso lo sviluppo di un software unico.
.

 

Posted in and tagged .