Ultimi articoli

L'inizio della presenza italiana nel Paese asiatico coincide con la prima crisi dei profughi afgani. A quattro decenni di distanza, il titolare della Farnesina si è recato a Islamabad per parlare dell'attuale situazione dei rifugiati che provengono dal turbolento Paese vicino.

L'inizio della presenza italiana nel Paese asiatico coincide con la prima crisi dei profughi afgani. A quattro decenni di distanza, il titolare della Farnesina si è recato a Islamabad per parlare dell'attuale situazione dei rifugiati che provengono dal turbolento Paese vicino.

Ad Herat è attivo un impianto per la produzione industriale di latte, yogurt e burro, con personale dell'Unione delle Cooperative locale: è un progetto finanziato da Aics è oggi un esempio di media impresa dell’antico crocevia commerciale dell’Asia.

Ad Herat è attivo un impianto per la produzione industriale di latte, yogurt e burro, con personale dell'Unione delle Cooperative locale: è un progetto finanziato da Aics è oggi un esempio di media impresa dell’antico crocevia commerciale dell’Asia.

© Alun Be

Realizzata da Aics in collaborazione con il fotografo senegalese, Alun Be, nell'ambito dei progetti finanziati nel settore educazione.

Realizzata da Aics in collaborazione con il fotografo senegalese, Alun Be, nell'ambito dei progetti finanziati nel settore educazione.

© Aics Beirut

Crisi economica, pandemia di Covid-19, l'esplosione nel porto di Beirut, gli effetti della crisi siriana: sono molti i fattori che rendono complessa la situazione della scuola pubblica nel Paese mediorientale.

Crisi economica, pandemia di Covid-19, l'esplosione nel porto di Beirut, gli effetti della crisi siriana: sono molti i fattori che rendono complessa la situazione della scuola pubblica nel Paese mediorientale.

© Unhcr

Consapevoli che "nessun bambino merita di crescere in un campo profughi", Unhcr e altre organizzazioni lavorano nel campo profughi del Bangladesh per prevenire, educare e combattere gli abusi, tra vecchie consuetudini e nuove minacce. Come la pandemia di Covid-19.

Consapevoli che "nessun bambino merita di crescere in un campo profughi", Unhcr e altre organizzazioni lavorano nel campo profughi del Bangladesh per prevenire, educare e combattere gli abusi, tra vecchie consuetudini e nuove minacce. Come la pandemia di Covid-19.

Due ragazzi passeggiano nel giardino della Likoni Rehabilitation School. © Martina Bolognesi

Siamo andati a visitare la Likoni Rehabilitation School di Mombasa, uno degli istituti minorili dove interviene Aics insieme alle Osc Fondazione Albero della Vita e Cefa.

Siamo andati a visitare la Likoni Rehabilitation School di Mombasa, uno degli istituti minorili dove interviene Aics insieme alle Osc Fondazione Albero della Vita e Cefa.

@AicsKabul, foto di Federico Romoli

Nonostante il Paese si sia dotato negli ultimi anni di un sistema normativo di riferimento a tutela del minore, questo rimane difficilmente applicabile per la mancanza di investimento di risorse finanziarie da parte del governo afgano nel settore della protezione dei minori. A vent’anni dall’intervento delle forze occidentali nel Paese, la priorità rimane la sicurezza.

Nonostante il Paese si sia dotato negli ultimi anni di un sistema normativo di riferimento a tutela del minore, questo rimane difficilmente applicabile per la mancanza di investimento di risorse finanziarie da parte del governo afgano nel settore della protezione dei minori. A vent’anni dall’intervento delle forze occidentali nel Paese, la priorità rimane la sicurezza.

Dalla ratificazione delle convenzioni internazionali alla strategia nazionale per la protezione dell’infanzia, il Senegal sta mettendo in atto diverse misure per proteggere, valorizzare e promuovere il benessere e i diritti delle generazioni future e “non lasciare indietro nessuno”.

Dalla ratificazione delle convenzioni internazionali alla strategia nazionale per la protezione dell’infanzia, il Senegal sta mettendo in atto diverse misure per proteggere, valorizzare e promuovere il benessere e i diritti delle generazioni future e “non lasciare indietro nessuno”.

You don't have permission to register