Dall’Italia un milione di euro a Unicef per rinforzare il sistema di protezione infantile a Gibuti

Il governo italiano ha concesso un milione di euro all’Unicef (Agenzia delle Nazioni Unite per l’infanzia) per il rafforzamento dei sistemi di protezione dell’infanzia a Gibuti. Lo hanno annunciato l’ambasciatore d’Italia a Gibuti, Agostino Palese, e il rappresentante Unicef nel Paese, Franck Abeille.

L’iniziativa, finanziata da Aics, si concentrerà per i prossimi 24 mesi sulla prevenzione e la risposta alla violenza e sul supporto al contesto legale, per facilitare l’accesso dei bambini e delle famiglie vulnerabili a una protezione di qualità e ai servizi sociali di base. Il progetto è stato sviluppato in stretto coordinamento con le istituzioni locali, con organizzazioni non governative e associazioni locali.

Il governo di Gibuti sta pianificando il decentramento del sistema giudiziario e l’Unicef sosterrà questo processo fornendo supporto tecnico e finanziario. L’iniziativa ha anche lo scopo di rafforzare l’offerta di servizi sociali e di facilitare l’accesso della popolazione e delle persone bisognose alla protezione sociale (legale, di stato civile, istruzione, salute , sostegno psicosociale, ecc.).

Fornire un ambiente protettivo per i giovani migranti, compresi i bambini vittime della tratta, è una delle priorità della cooperazione italiana a Gibuti e tema centrale della strategia dell’Unicef nel Paese.

Djiboutian children stand outside their traditional stone homes in the village of Assamo in Djibouti. The rural village of Assamo is home to more than 700 people. UNICEF in collaboration with the Ministry of Women and Family has help set up a Community Management Committee in the village. Under the support of the UNFD (Union Nationale des Femmes pour le Développement). The community management committee works with the communities on a daily basis, particularly the most vulnerable, to inform them about issues related to protection of children and female genital mutilation. They are also helping communities in promoting income-generating activities and facilitate marketing around those activities through the use of new technology of information and communication.

© Unicef Djibouti /2021/ Félix Vigne