Firmato un protocollo d’intesa Aics-Csm per la promozione dello stato di diritto

Intensificare la collaborazione per interventi e iniziative nel settore della giustizia e della promozione dello Stato di diritto nel quadro delle azioni di cooperazione allo sviluppo e degli impegni previsti dagli accordi internazionali. È la finalità del primo Protocollo di intesa siglato il 12 dicembre 2022, a Palazzo dei Marescialli, dal direttore dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics), Luca Maestripieri, e dal vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, David Ermini.

Il Protocollo punta in particolare a incentivare azioni congiunte dirette a valorizzare le best practices italiane e massimizzare l’impatto dell’azione del sistema Italia a favore della promozione della giustizia e dello Stato di diritto, con particolare attenzione per lo sviluppo e il consolidamento dell’acquis communitaire nei Paesi candidati a entrare nell’Unione europea.

In questa prospettiva, da un lato l’Agenzia, quale soggetto attuatore delle politiche di cooperazione allo sviluppo, anche in qualità di attore della “Cooperazione delegata Ue”, metterà a disposizione la propria expertise e la propria presenza sul campo nei Paesi di comune interesse per le iniziative previste dall’Accordo e, dall’altro, il Csm, nella sua qualità di soggetto competente all’attuazione delle attività previste dagli accordi internazionali in materia di supporto alla magistratura, metterà a disposizione le strutture, il know-how e la professionalità dei magistrati italiani per la promozione del sistema Paese e l’affermazione della Rule of Law e dei valori di indipendenza e imparzialità della magistratura

Taggato , , .