Il direttore Aics Maestripieri in visita in Ecuador nell’ottica regionale della nuova sede Aics di Bogotà

La missione del direttore di Aics Luca Maestripieri nel continente sudamericano, realizzata in occasione dell’inaugurazione della nuova sede Aics di Bogotà, a seguito degli incontri e delle visite ad alcuni dei progetti attivi in Colombia, è proseguita in Ecuador dal 7 al 9 dicembre. Si tratta della prima visita del direttore nel Paese, durante la quale è stato accompagnato dal direttore regionale della sede Aics di Bogotà, Mario Beccia.

La visita ha permesso al direttore di conoscere in prima persona le diverse attività sostenute dalla Cooperazione italiana in corso nel Paese andino, che attualmente può vantare un portafoglio di più di 50 milioni di euro tra crediti di aiuto, Fondo di conversione del debito italo-ecuadoriano e fondi a dono. Tale importo rappresenta un impegno molto significativo da parte dell’Italia per un Paese non prioritario per la cooperazione.

Durante la visita il direttore ha realizzato una serie di incontri bilaterali con i principali interlocutori di Aics in Ecuador, tra cui il ministero degli Affari Esteri, il ministero dell’Ambiente, il ministero della Salute e la delegazione della Unione Europea. Dalle riunioni è emerso l’importante ruolo del Fondo Italo Ecuadoriano per lo Sviluppo Sostenibile – Fiedes, percepito positivamente sia dalle controparti ecuadoriane, sia dagli attori italiani, sia dalle organizzazioni internazionali presenti nel territorio, rivelandosi uno strumento estremamente efficace, che offre visibilità alla Cooperazione italiana nel Paese.

Negli stessi giorni il direttore generale Maestripieri ha avuto modo di partecipare alla riunione del Tavolo delle Osc italiane presenti in Ecuador, a cui hanno preso parte numerose organizzazioni della società civile italiana, a riprova di una presenza forte, articolata e variegata, del mondo no-profit italiano in molti ambiti settoriali del Paese. La visita è stata inoltre un’occasione per rafforzare la relazione con l’Ambasciata d’Italia a Quito, che ha dato fin dal principio ed in maniera continuativa un importante sostegno al settore della Cooperazione ed è stata fondamentale per la buona riuscita delle iniziative di Aics nel Paese.

Nel complesso, la missione di accompagnamento del direttore generale Maestripieri in Ecuador è risultata molto positiva. La Cooperazione italiana in Ecuador si è dimostrata molto attiva attraverso i distinti strumenti e meccanismi che prevedono il finanziamento bilaterale non rimborsabile a dono, le azioni finanziate alle Osc italiena e locali ed i crediti di aiuto. Il ruolo dell’Ambasciata d’Italia in Ecuador è stato ed è cruciale per il buon funzionamento delle iniziative in corso, mentre le priorità del Paese hanno evidenziato una coerenza ed un allineamento con le priorità regionali e globali dell'Aics quali sono i settori ambientale, sanitario e della produzione sostenibile. La relazione con la Unione Europea, infine, è molto positiva, come dimostrato le future iniziative di cooperazione delegata nel settore ambiente che inizieranno nel 2023.

Taggato , , .