Ultimi articoli

  /  Rubriche   /  Dal Maeci   /  Conferenza Italia – Africa Sintesi degli interventi del VM Del Re

Conferenza Italia – Africa Sintesi degli interventi del VM Del Re

Alla vigilia dell’inaugurazione della II edizione della Conferenza Italia-Africa, la Vice Ministra agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, ha svolto numerosi incontri bilaterali alla Farnesina con alcuni dei Capi delle Delegazioni partecipanti. Di seguito una panoramica del fitto calendario di incontri che ha impegnato Emanuela Del Re nel suo ruolo di VM con delega alla Cooperazione allo sviluppo .

Il primo incontro è stato con l’Unione Africana : “L’incontro con la Commissaria per le Infrastrutture e l’Energia dell’Unione Africana, Amani Abou-Zeid – ha affermato la VM Del Re – E’ stato l’occasione per ribadire il forte partenariato dell’Italia con l’Unione Africana e la nostra attenzione allo sviluppo delle infrastrutture nel continente“ settore nel quale Del Re ha ricordato le forti competenze italiane.

Nel seguito della giornata, la VM Del Re ha poi incontrato i rappresentanti di Burundi, Capo Verde, Comore, Gambia, Mozambico, Uganda, Sudan e Sud Sudan che hanno illustrato la situazione interna dei rispettivi Paesi . La Vice Ministra ha sottolineato l’attenzione del nostro Paese ai processi in corso e passato in rassegna i vari ambiti della cooperazione bilaterale e le prospettive future. E ha concluso dicendo che “È necessario cambiare la percezione che si ha dell’Africa, un continente di grandi risorse e opportunità nelle quali vogliamo investire”.

Nel giro di incontri bilaterali a margine della Conferenza Italia-Africa, Emanuela Del Re ha incontrato Hamdi Sanad Loza, Vice Ministro degli Esteri egiziano con il quale ha ribadito la forte aspettativa italiana riguardo gli sviluppi del caso Regeni. Il VM le ha risposto assicurando che la questione è in cima alle priorità del governo egiziano.

Con Simeon Oyono Esono Angue, ministro degli Esteri della Guinea Equatoriale, Del Re ha ricordato il caso di Fulgencio Obiang Esono (cittadino con doppia cittadinanza italiana e guineana), scomparso in Togo nel settembre scorso e ha chiesto la collaborazione delle autorità di Malabo.

Altri incontri si sono tenuti in seguito con i rappresentanti di Guinea, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Ciad, Ghana, Kenya, Ruanda e Somalia. Tutti hanno espresso grande apprezzamento per l’andamento della conferenza e per l’attenzione dell’Italia al continente e ai singoli Paesi africani. La Vice Ministra ha ribadito la volontà dell’Italia di approfondire le reciproche relazioni, anche favorendo l’interesse delle imprese e degli investitori italiani verso i loro rispettivi Paesi.

Nella riunione con Mahboub Maalim, Segretario Esecutivo dell’IGAD (Intergovernamental Authority on Development ) la Vice Ministra ha infine esaminato lo stato collaborazione dell’Italia con l’organizzazione dei Paesi del Corno d’Africa e i possibili sviluppi futuri allo scopo di accompagnare e favorire i positivi processi politici già in corso nella regione.

Scrivi un commento

You don't have permission to register